logo fondazione sirio

Centro al Dragonato

Via Lugano 11
6500 Bellinzona
laboratori.dragonato@fondazionesirio.ch

Coordinatrice
Cristina Brindicci

 

Osteria Zanzibar
Tel. 058 822 12 14

Cucina Take Away
Tel. 058 822 12 13

Lavori di serie e artigianato creativo
Tel. 058 822 12 19

Manutenzione e lavori esterni
Tel. 058 822 12 18

 

Il Centro al Dragonato ha iniziato la sua attività nel 1989 e si occupa di persone maggiorenni con disagio psichico e relazionale, che per varie circostanze della vita si trovano momentaneamente in difficoltà e sono a beneficio dell’assicurazione invalidità o hanno una richiesta di AI in corso.
L’obbiettivo principale del Centro al Dragonato consiste nell’attivare le risorse personali di ogni individuo e della sua rete significativa, e nel promuovere lo sviluppo del suo potenziale cognitivo, pratico e relazionale, al fine di favorire la possibilità di cambiamenti qualitativi nei diversi ambiti della vita, come pure l’emancipazione dalla rete socio-assistenziale.
Il sostegno di un’équipe multidisciplinare garantisce la proposta di un contesto normalizzante, finalizzato a sostenere i cambiamenti desiderati, considerando le potenzialità e le difficoltà della persona.
La presa a carico che caratterizza il Centro, fa riferimento all’ottica sistemica, costruzionista e cognitivo-relazionale, teorie sulle quali è basata la particolarità della sua suddivisione su due livelli:

  • Il servizio di consulenza e progettazione e il servizio di counselling (vai alla pagina).
  • La presa in carico lavorativa: atelier di lavoro.

 

Presa in carico lavorativa

Gli atelier di lavoro fanno parte di un settore autonomo e sono concepiti come una sorta di «palestra lavorativo-relazionale» dove la persona si confronta con regole, ruoli, ritmi e relazioni presenti in un qualsiasi posto di lavoro. Viene auspicato un minimo di impiego lavorativo del 50%, da raggiungere dopo i primi tre mesi d’inserimento. È comunque possibile, tramite contratti specifici e nell’ottica di rispondere a richieste e bisogni diversificati, essere inseriti anche ad una percentuale minore del 50%.

Attraverso un piano di sviluppo individualizzato che tiene conto di aree specifiche, viene progettato un percorso volto al raggiungimento di obiettivi condivisi, dove metodi, tempi e strumenti sono preventivamente considerati e co-costruiti. L’obiettivo finale è promuovere lo sviluppo di strategie relazionali adeguate ai contesti lavorativi ed al ruolo di lavoratore.

Le difficoltà che vengono incontrate durante il percorso sono considerate come opportunità di riflessione e di cambiamento, elaborate e trasformate a loro volta in eventuali obiettivi da raggiungere. Il nostro approccio focalizza l’attenzione sulle potenzialità e le risorse dell’individuo, si promuovono quindi concetti come l’empowerment e lo sviluppo alla resilienza e si accompagna la persona verso il raggiungimento del maggior grado di autonomia e indipendenza possibile. L’intervento volto a sostenere e accompagnare l’utente durante il percorso di reinserimento socio-professionale viene attuato da un’équipe multidisciplinare, formata ed operante con lo stesso modello teorico-pratico d’intervento.

Vi è la possibilità di progettare diversi percorsi di presa in carico, che mirano sia all’inserimento esterno, sia alla possibilità di avere un lavoro occupazionale che permetta comunque di sviluppare il massimo livello di autonomia in un ambiente protetto ma comunque «normalizzante» e che tiene conto della specificità di ogni persona.

 

Percorsi e progetti

  • Progetti di allenamento al lavoro.
  • Progetti di preparazione all’inserimento formativo o professionale esterno.
  • Progetti di lavoro temporaneo.
  • Progetti di inserimento in ambito protetto attraverso contratti occupazionali.
  • Progetti volti all’accompagnamento agli stages esterni.
  • Progetti di osservazione e valutazione (richiesti per esempio dall’AI).

Gli atelier di lavoro del Centro al Dragonato sono 4 e offrono 22 posti a tempo pieno:

  • Atelier Osteria Zanzibar
  • Atelier Cucina Take Away
  • Atelier di Manutenzione e lavori esterni
  • Atelier Lavori di serie e artigianato creativo

Tutti gli atelier hanno quali caratteristiche comuni la definizione di obiettivi specifici, la modalità comunicativa e di presa in carico così come gli aspetti contrattuali, sebbene ogni settore svolga attività pratiche specifiche e miri ad obiettivi generali diversi.

Il lavoro pratico è utilizzato come strumento per allenare competenze relazionali, sociali e professionali. Ogni tre mesi, tramite la condivisione del Progetto di Sviluppo Individuale si valuta l’esperienza e si co-costruiscono obiettivi e modalità volte al loro raggiungimento. Ogni momento di bilancio permette al lavoratore, in collaborazione con il datore di lavoro dell’atelier ed il Servizio di consulenza e progettazione, di responsabilizzarsi rispetto al proprio percorso e di partecipare attivamente al proprio progetto prendendo in considerazione ogni area della propria vita.

 

Descrizione degli spazi lavorativi

Presso il Centro al Dragonato della Fondazione Sirio, vengono offerti contesti il più vicino possibile ad una realtà del libero mercato del lavoro. Un elemento fondamentale risiede nell’apertura del Centro verso l’esterno, come pure il rendere attrattive le varie attività proposte in modo da facilitare gli scambi relazionali e professionali.


L’Atelier Osteria Zanzibar, come locale aperto al pubblico e attrattivo per la popolazione grazie al suo giardino ed alla terrazza esterna, si avvale di una cucina qualificata e riconosciuta dal marchio Fourchette Verte ed oltre al menù quotidiano, propone eventi, feste e cene a tema in collaborazione con altri servizi della Fondazione.

L’Atelier prepara ogni giorno un menù vegetariano e uno tradizionale a base di carne o pesce, utilizzando prodotti freschi e del territorio. Vengono preparati succhi e centrifugati a base di frutta e verdura di stagione. Quotidianamente viene offerto ai clienti un infuso di erbe, radici o fiori dando parallelamente informazioni sulle proprietà ed i benefici degli ingredienti utilizzati

L’Osteria offre una sessantina di coperti ed è gestita da un cuoco che funge da maestro socio-professionale e dalla gerente che si occupa principalmente della sala e del bar. I collaboratori inseriti in questo Atelier hanno l’opportunità di sperimentarsi in mansioni legate alla ristorazione nell’ottica di allenare abilità che hanno a che fare sia con aspetti pratici che relazionali e sociali:

  • Utilizzo del lavoro come strumento per raggiungere obiettivi sociali/relazionali
  • Gestione della cassa, competenze di calcolo
  • Contatto con la clientela e con i fornitori
  • Atteggiamento professionale
  • Collaborazione nel gruppo di lavoro
  • Strutturazione ed organizzazione del lavoro
  • Gestione dello stress
  • Gestione dei ritmi lavorativi
  • Capacità di stare nei tempi richiesti
  • Attenzione a norme e regole
  • Utilizzo macchinari e utensili specifici
  • Gestione dei conflitti e dei momenti di difficoltà
  • Costanza e concentrazione
  • Allenamento al lavoro dinamico e prevalentemente in piedi

La peculiarità di questo Atelier è quella di offrire una «palestra» lavorativa in cui allenare gli aspetti legati alla concentrazione, alla responsabilità individuale ed al lavoro di squadra.


L’Atelier Cucina Take Away opera al primo piano del Centro, è un atelier meno esposto alla clientela esterna rispetto all’Osteria Zanzibar. Prepara giornalmente prodotti gastronomici da asporto e serve pasti su ordinazione a centri di formazione, scuole dell’infanzia, asili nido e a privati. Quotidianamente vengono preparati oltre 60 pasti con quattro menù a rotazione. La cucina Take Away si occupa anche di catering per eventi interni ed esterni alla Fondazione e prepara gnocchi, lasagne ed altri prodotti freschi che vende tramite alcuni negozi del bellinzonese. Un’ulteriore attività sviluppata a partire dal 2015 è quella della produzione interna di salsa di pomodoro, di conserve e di confetture utilizzando materie prime del territorio e valorizzando l’artigianalità del prodotto. Questa nuova sfida ha permesso di creare gruppi di lavoro in collaborazione con gli altri Atelier del Centro e di organizzare eventi a tema nell’ottica di rendere il processo di trasformazione del prodotto formativa e al contempo momento di scambio e di socializzazione.

La Cucina Take Away dispone di una cucina attrezzata in modo professionale ed è gestita da un cuoco diplomato che funge da maestro socio-professionale. La caratteristica di questo Atelier risiede nell’offrire all’utenza la possibilità di fungere da responsabili di piccole mansioni, che diventano fondamentali in un lavoro di collaborazione in squadra. Ognuno è importante nella catena di produzione, aspetto che permette di valorizzare le risorse di ogni lavoratore.

I collaboratori inseriti nell’Atelier Take Away hanno inoltre l’opportunità di allenarsi per quanto riguarda:

  • Capacità di chiedere aiuto al bisogno
  • Gestione dei conflitti e dei momenti di difficoltà
  • Atteggiamento professionale
  • Collaborazione con il gruppo di lavoro
  • Lavoro fuori sede
  • Flessibilità e capacità di gestire gli imprevisti
  • Strutturazione ed organizzazione del lavoro
  • Attenzione a norme e regole
  • Utilizzo macchinari ed utensili specifici (coltelli)
  • Comunicazione con i fornitori
  • Ritmo di lavoro costante e sostenuto

La peculiarità di questo Atelier è quella di offrire una «palestra» lavorativa in cui allenare la capacità di trovare soluzioni, l’autonomia e la responsabilità individuale.


L’Atelier di Manutenzione e lavori esterni si occupa di piccole riparazioni, di attività di artigianato e della manutenzione dello stabile del Centro al Dragonato. Si occupa inoltre anche di piccoli sgomberi, traslochi, tinteggiatura, attività di giardinaggio e discarica. È l’Atelier responsabile dei magazzini del Centro al Dragonato così come dei due furgoni che utilizza per la maggior parte delle attività. È un Atelier che ha mansioni fisse ma che opera molto in collaborazione con gli altri Ateliers del Centro al Dragonato e con le varie strutture della Fondazione Sirio. L’Atelier di Manutenzione e lavori esterni è gestito da un educatore e da un maestro socio-professionale che si occupano di garantire che il lavoro funga da strumento per sviluppare abilità relazionali, sociali e professionali.

In questo Atelier i collaboratori hanno l’opportunità di allenare:

  • Competenze manuali in più ambiti di lavoro
  • Flessibilità per quanto riguarda gli orari di lavoro e la programmazione
  • Comunicazione funzionale e professionale
  • Competenze sociali e relazionali sia con il gruppo di lavoro che con i clienti esterni
  • Atteggiamento professionale
  • Lavoro in gruppo
  • Capacità di operare in sicurezza e di utilizzare abbigliamento e protezioni adeguate alla mansione richiesta
  • Sollecitamento fisico
  • Gestione dei conflitti e dei momenti di difficoltà
  • Capacità di gestire gli imprevisti
  • Lavori a progetto

La peculiarità di questo Atelier è quella di offrire una «palestra» lavorativa in cui allenare la capacità di adattamento, la flessibilità, l’organizzazione pratica e gli aspetti socio-relazionali.


L’Atelier Lavori di serie e artigianato creativo si occupa di attività di conto terzi come imbustamenti, assemblaggio mappette in carta e cartoncino, preparazione di materiale per ufficio (separatori per classeur), rilegature, semplici attività grafiche e creazione di biglietti da visita, opuscoli, brochures. Stampa e fotocopie. Lavori di assemblaggio e cernita di pezzi per diverse aziende del territorio. L’Atelier offre inoltre uno spazio creativo che ha l’obiettivo di far emergere il potenziale individuale tramite la progettazione e l’attuazione di creazioni da vendere ai mercati o tramite negozi della zona. L’Atelier è gestito da un’educatrice che si occupa di garantire che le mansioni proposte possano rispondere sia a bisogni legati all’allenamento al lavoro nell’ottica del reinserimento professionale, sia a quelli legati all’occupazione della giornata nell’ottica di obiettivi più sociali e relazionali.

Nell’Atelier Lavori di serie e artigianato creativo è possibile allenare:

  • Sperimentare strategie utili sia in campo relazionale che professionale
  • Attenersi alle regole interne del posto di lavoro
  • Atteggiamento professionale e comunicazione funzionale
  • Competenze di calcolo
  • Attitudine alla vendita ed alla cura del cliente
  • Creatività e messa in atto di nuove idee
  • Utilizzo del pc (word, excel, programmi grafici, web)
  • Precisione e cura del lavoro
  • Manualità fine
  • Lavoro in gruppo e collaborazione
  • Utilizzo di una stampante di ultima generazione
  • Creazione articoli per la vendita, dalla progettazione alla realizzazione
  • Competenze organizzative
  • Stare nei tempi e nei ritmi richiesti dalle scadenze
  • Collaborazione con datori di lavoro e colleghi
  • Gestione degli aspetti relazionali e dei conflitti
  • Possibilità di sperimentarsi in un ruolo socialmente attivo

La peculiarità di questo Atelier è quella di offrire una «palestra» lavorativa in cui aprirsi al dialogo, parlare e socializzare in funzione di rafforzare le abilità relazionali nel ruolo di lavoratore e quindi in ambito professionale.


 

Attività «satellite»

Ci sono alcune attività che vengono gestite tramite la collaborazione degli Atelier come per esempio il servizio interno di lavanderia, il ritiro/consegna merce, il progetto mercato, la consegna dei pasti ad esterni, le uscite spesa ed il servizio ai tavoli dell’Osteria Zanzibar in particolare durante la bella stagione quando è aperta anche la terrazza esterna.

L’obiettivo è quello di proporre attività diversificate che permettano di creare contesti formativi sempre nuovi.

Gli Atelier operano in stretta collaborazione, favorendo gli stage interni e dando l’opportunità ai collaboratori di sperimentarsi in vari contesti con l’obiettivo di verificare i propri progressi fino ad arrivare agli stage esterni ed all’inserimento professionale.

SEDE LEGALE

Via Agostino Maspoli
6850 MENDRISIO
Tel. 091 816 59 91
fondazionesirio@bluewin.ch

SEDE AMMINISTRATIVA

Via Lugano11
6500 BELLINZONA
Tel. 058 822 12 12
info@fondazionesirio.ch

DONAZIONI

Banca Raiffeisen
Mendrisio e Valle di Muggio
IBAN
CH30 8034 0000 0005 7964 7